21.08.2019

Quanto spesso interagite con i vostri clienti?

Gli imprenditori tendono ad indossare troppi “cappelli” alla volta e cercano di fare del loro meglio per interpretare tutti i loro ruoli in un solo giorno. Tutti i nuovi impegni ed obiettivi che sorgono si vanno a sovrapporre alla loro (già impegnata) vita. Stanno sempre cercando di raggiungere obiettivi, risorse, soluzioni tecnologiche e tutto questo li tiene lontani dal reale valore delle loro aziende: i clienti.

Sappiamo che la comunicazione è il cuore pulsante di ogni attività, ed è in grado di fare la differenza. Essere in grado di comunicare con i vostri clienti in modo efficace può portare a passaparola, ordini ripetuti e aumenti delle vendite. Dall’altra parte i consumatori sono costantemente bombardati da offerte e promozioni, e possono stancarsi dei messaggi dei brand. Quindi, la questione è: come e quanto spesso i brand dovrebbero interagire con i loro clienti per avere successo?

Email Marketing

Alcuni anni fa le email erano un mezzo di comunicazione onnipresente per quello che riguardava gli affari. Permetteva ai brand di creare messaggi personalizzati e targhettizzati ( lo fa ancora) per costruire relazioni significative con i propri clienti. Ma con le email possono insorgere molti problemi di design e questioni di misure e creare ulteriori problemi. Molte delle email che riceviamo oggi sono a scopo commerciale.

L’adozione di un sistema automatico di marketing può aiutarci a comunicare con coloro che sono continuamente “attaccati” dai venditori. Anche se è comunque probabile che le vostre email finiscano insieme a una delle tante che i clienti ricevo ogni giorno.

Notifiche push

Una soluzione alternativa che la vostra azienda potrebbe usare sono le notifiche push. Queste notifiche sono passivamente mostrate sugli smartphone e computer dei vostri clienti. Possono essere generate da un sito web o da un app, e le aziende le stanno usando per fare in modo che i loro migliori clienti ritornino e fruiscano di contenuti freschi e preziosi. Per lo scopo di generare potenziali clienti, le notifiche push funzionano meglio delle email marketing, anche se gli utenti devono inizialmente accettare di riceverle. Potete utilizzarle per ottenere traffico di ritorno, inviare delle informazioni, far tornare gli acquirenti sul vostro sito internet, offrire sconti mirati e vendere più prodotti.

I brand possono scegliere questa opzione, ma gli potrebbe costare un migliaio di dollari al mese (in media) e inoltre possono essere inviate un numero limitato di notifiche. Per poter adottare questa strategia avrete bisogno di usare uno strumento aggregatore di contatti per sapere a chi inviare le notifiche.

Soluzione All-In-One

La migliore possibilità per rimanere aggiornati sui diversi fronti della comunicazione con i consumatori, e ottenere il massimo dalle email di marketing, app, notifiche, e SMS è usare una soluzione All-in-One che includa una comunicazione multicanale e strumenti di aggregazione dei contatti. DG1è una piattaforma che vi permette di creare un database dei vostri clienti, campagne di marketing automatizzate e creare degli inneschi che permettano di iniziare una comunicazione in modo automatico. Potrete inviare direct mail, SMS, e notifiche con un solo gesto a gruppi definiti di clienti.

Iniziate ad usare DG1 oggi e scoprite tutte le funzioni comprese in una singola piattaforma. Con DG1 saprete quando comunicare con clienti ( grazie ai dati raccolti) e sarete in grado di inviargli comunicazioni quando e dove vorrete.

Tags: Email Marketing, Notifiche push, All-In-One

Ultimo blog

Aggiornamento del browser consigliato
Il nostro sito Web ha rilevato che stai utilizzando un browser obsoleto che ti impedirà di accedere ad alcune funzionalità.
Utilizzare i collegamenti seguenti per aggiornare il browser esistente.