Come le tecnologie distruttive beneficiano le attività locali

How Disruptive Technology Benefits Local Businesses
Uber, la più grande compagnia di taxi non possiede veicoli. Facebook, il proprietario di media più famoso al mondo, non crea alcun contenuto. Alibaba, il rivenditore dal maggiore valore, non ha alcun inventario. E Airbnb, il più grande sistema di ricerca di alloggio, non possiede alcun immobile.
- Tom Goodwin

 

Tags: Newsletter, email, app

Author: Jon Turner

Che cos’è una “tecnologia distruttiva”?

Un termine reso popolare dall’economista americano Clayton Christensen nel 1997, indica una tecnologia cosi grande da rivoluzionare il mercato esistente, o da crearne uno nuovo. Le tecnologie distruttive sfidano le grandi compagnie ad adattarsi ai nuovi trend o diventare obsolete.

Henry Ford non ha inventato l’automobile, ma creò una grave rottura nell’industria dei trasporti dell’epoca - cavalli e carrozze - dando la possibilità alla classe media di avere accesso al modello T.

State tenendo tra le vostre mani una tecnologia distruttiva proprio in questo momento se se state leggendo questo articolo attraverso uno smartphone. Avere un qualsiasi accesso a questo articolo significa che siete connessi attraverso uno dei più grandi esempi di tecnologia distruttiva - internet.

E attraverso il potere di internet, le aziende e le pratiche innovative continuano a rompere gli schemi. Questo è un aspetto molto positivo per le piccole e medie aziende, perché non permette alle grandi aziende di mantenere lo status quo.

Due grandi conquiste per le aziende locali

La tecnologia Cloud ha offerto una riduzione dei costi massiva e flessibilità sulla posizione agli imprenditori in costante movimento. Semplicemente scambiandosi un indirizzo email, file di diverse grandezze possono essere condivisi con collaboratori in tempo reale, senza la necessità di dover spedire dischetti o penne usb per posta.

È diventato più semplice che mai gestire un attività e collaborare ai progetti. Abbiamo la possibilità di lavorare dal comfort della nostra casa o dal più vicino caffè.

L’automazione è un processo che ha eliminato la necessità per le persone di eseguire dei compiti ripetitivi. Programmando un computer per automatizzare processi ripetitivi, abbiamo più tempo per seguire compiti più creativi e complessi - quelle cose che non possono essere automatizzate.

Alcuni strumenti di automazione possono compilare le note spese, gestire i social media, e aiutarci a gestire campagne marketing di successo. Più possiamo rendere automatici affari di cui non vogliamo occuparci, più tempo avremo per fare le cose che vogliamo fare.

Il punto

Alla fine, una cosa rimane costante - le attività non cresceranno se non saranno in grado di andare incontro alle richieste dei consumatori. Le aziende ne usciranno vincitrici se sapranno eliminare i punti deboli dei consumatori, offrire un eccellente servizio, migliorare la qualità della loro offerta mantenendo i prezzi bassi.

E con sviluppi con la tecnologia cloud e l’automazione, le imprese locali sono state in grado di tenere il passo delle grandi società.

Quando accadono queste rotture, arrivano di solito come un bel calcio fra i denti ai pezzi grossi. Questo perché le grandi compagnie difficilmente vorranno investire o adattarsi alle tecnologie distruttive.

Le piccole imprese possono approfittare di questa mancanza di flessibilità. Ma è fondamentale adottare queste tecnologie il prima possibile, cosi da vederne immediatamente i benefici.

Visto come la tecnologia può creare una crescita esponenziale, queste rotture che hanno la capacità di cambiare il mondo verranno introdotte sempre più rapidamente.

Se le piccole aziende rimangono attente aperte e pronte a queste tecnologie, continueranno ad avere una capacità competitiva nel mercato di domani.

Tags: distruttive

Ultimo blog

Aggiornamento del browser consigliato
Il nostro sito Web ha rilevato che stai utilizzando un browser obsoleto che ti impedirà di accedere ad alcune funzionalità.
Utilizzare i collegamenti seguenti per aggiornare il browser esistente.