Best Practices di marketing - Come prepare un’ottima newsletter

Best Marketing Practices - How to Prepare a Really Good Newsletter

Le newsletter vengono comunemente usate per comunicare e illuminare gli utenti sulle promozioni in corso, aggiornamenti e novità, con lo scopo di aumentare la conoscenza di un brand. Non sono per natura promozionali, ma vengono più usate per fornire informazioni che possano accrescere l’autorità del marchio e la sua credibilità. I lettori ricevono queste newsletter programmate perché decidono di attivare una sottoscrizione, e questa tipo di connessione permette ai venditori di iniziare una conversazione e di costruire una relazione con i loro utenti.

Quindi, con i benefici delle newsletter ben presenti, la questione è: come creare delle comunicazioni che funzionino in maniera eccezionale. Abbiamo assistito a venditori provarci troppo perché credono di poter prendere uno stormo di piccioni con una fava, ma non riscontrano il coinvolgimento che desiderano perché le loro newsletter perdono di vista il loro scopo.

Per costruire un ottima newsletter bisogna:

1. Essere semplici, accattivanti e sul pezzo.

Gli utenti occupano meno tempo a leggere una mail rispetto a un foglio bianco o il post di un blog. Ecco perché è necessario che capiscano quale sia l’argomento trattato nel momento stesso in cui aprono la newsletter. Il contenuto deve essere mantenuto diretto e semplice per mantenere la comunicazione veloce e assimilabile. A nessuno piace essere sommerso con delle newsletter che portano poco o nessun valore.

2. Dategli dei titoli eclatanti

L’oggetto o il titolo dovrebbe dire ai lettori di cosa parla la vostra newsletter e, nello stesso momento, dovrebbe catturare la loro attenzione. Le persone ricevono tonnellate di newsletter tutti i giorni, ed è per questo che dovete fare in modo che si distinguano immediatamente. Date loro una ragione per aprirle e leggerle immediatamente. Altrimenti potrebbero metterle da parte per leggere in un secondo momento che, nella maggior parte dei casi, non arriva mai.

3. Non perdete di vista il vostro obiettivo.

Prima che iniziate a scrivere, buttate giù alcune idee durante le vostre giornate, fino a quando non potrete metterle tutte insieme ed inviarle. Per esempio, il vostro obiettivo potrebbe essere di inviare aggiornamenti sui prodotti, promozioni, sconti o altre informazioni che volete condividere con i vostri iscritti. Tenete sempre delle note in modo da avere un buon punto di partenza quando arriva il momento di iniziare a scrivere.

4. Elenchi

La sintesi è una delle caratteristiche più importanti di una buona scrittura. Lo scopo di scrivere in elenchi è quello di spingere il lettore ad andare avanti nella lettura, e scrivere lunghi e complessi elenchi distruggerebbe quel proposito. Ogni punto è un piccolo titolo che deve esprimere chiaramente le promesse e i benefici al lettore. Fate in modo che siano il più simmetrici possibile, evitate la confusione e fate in modo che siano tematicamente coerenti.

5. Personalizzate, Personalizzate, Personalizzate.

Parlando di quante newsletter dovreste inviare ogni mese, la regola non scritta vuole che: piu‘ è piccola la vostra azienda, meno email dovreste inviare. Piu’ è grande, piu’ dovreste mandarne. E-Business con piu’ ‘di 5000 iscritti mandano circa 5-7 newsletter ( o altre email di marketing) al mese. Quelli con piu’ di 50000 iscritti inviano aggiornamenti ogni giorno, poiché producono piu’ contenuti e hanno piu’ prodotti che necessitano di essere condivisi.

Con un sistema Tuttoin1, come DG1, sarete in grado di usare il vostro sito per raccogliere dati sui visitatori e gli iscritti, analizzarli, segmentarli e inviargli email personalizzate e notifiche dall’applicazione.

Tags: newsletter, E-Business, segmentarli

Ultimo blog

Aggiornamento del browser consigliato
Il nostro sito Web ha rilevato che stai utilizzando un browser obsoleto che ti impedirà di accedere ad alcune funzionalità.
Utilizzare i collegamenti seguenti per aggiornare il browser esistente.