24 disastrosi errori di E-commerce che commettono le Start-up

24 Disastrous Ecommerce Mistakes Startups Make

Chiedete a chiunque abbia una startup e vi dirà che ci sono parecchi vantaggi nel possedere un sito internet. Ma il fatto che il negozio sia online non rende meno stressante doverlo gestire. E nessun caso è un viaggio completamente tranquillo.

Gli E-commerce possono essere dei percorsi tortuosi per gli imprenditori, con la loro dose di alti e bassi lungo la strada. Per non parlare di alcuni allettanti errori qua e la.

Ecco perché è importante imparare dagli errori altrui in modo da evitare di ripeterli. E per aiutarvi ad evitare potenziali catastrofi, ecco alcuni giganteschi errori da evitare all’inizio.

1. Respingere il potere del marketing

Non investire nel marketing online è uno dei più grandi errori i nuovi proprietari di E-commerce fanno. Se avete dei dubbi sul potenziale dei canali online, ecco quanto traffico vi perdete ogni secondo che aspettate.

Ma anche se ci sono solo circa 870 immagini caricate su instagram ogni secondo, contro gli 8000 tweet, non dovreste sceglierne uno al posto dell’altro. Dovreste invece dare a tutti i canali la stessa opportunità di stupirvi, dividendo il vostro budget su tutte le possibilità:

  • Marketing dei contenuti ( sito web e logo)

  • Ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO)

  • Social media ( Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, etc…)

  • Pubblicità a pagamento ( pay-per-click e social media

2. Non usare la riprova sociale ( al momento giusto )

Le recensioni degli altri consumatori influenzano il comportamento dei consumatori e loro decisioni di acquisto. Non averli dalla vostra parte è un grande errore che può avere un impatto significativo sul vostro risultato.

Ma ricordate, la prova sociale è una lama a doppio taglio. Se lo implementate troppo presto potrebbe ritorcervisi contro. Quindi, a meno che non abbiate abbastanza clienti pronti a lasciarvi recensioni positive, preparatelo per essere implementato ma lasciatelo da parte fino a quando non avrete generato una buona audience.

3. Non investire nel design

L’attrattiva visiva della vostra presenza online gioca un ruolo fondamentale nella percezione dei clienti del vostro brand. Dopo tutto è la prima cosa che i clienti vedono quando entrano in contatto con la vostra attività online. Quindi, programmate un budget per design e visual.

Iniziate con un logo ben fatto. È la mascot della vostra attività, quindi assicuratevi che sia accattivante e in linea con il messaggio del vostro brand. Il designer può anche aiutarvi a creare la gamma di colori del vostro brand, e usarlo per il vostro sito e i vostri social media.

Infine assicuratevi che le immagini sul vostro sito siano in alta risoluzione. Nessuno apprezza le immagini sfuocate, quindi usate almeno una fotocamera semi-professionale o assumete un fotografo.

developer it can quickly turn into mission impossible.

4. Create il vostro CMS

Quando si tratta di sviluppare il vostro sistema di gestione dei contenuti (CMS), è meglio lasciarlo fare ai professionisti. Creare il vostro CMS richiede un sacco di linee di codice e anche nel caso in cui foste degli sviluppatori web potrebbe diventare facilmente una missione impossibile

Quindi, il nostro consiglio è di non provarci da soli. Lasciate che dei professionisti si occupino di questa parte. Avrete più tempo per focalizzarvi e sviluppare altri aspetti della vostra attività.

Iniziate immediatamente e lasciatevi aiutare dal nostro software che sta alla base della vostra piattaforma E-commerce. Non avrete bisogno di costruire tutto dal principio, tutto quello che avrete bisogno di fare è connettervi al nostro potente sistema e sarete pronti a mettervi in affari.

Tags: CMS, design, Ottimizzazione dei motori di ricerca , seo, Social media

Ultimo blog

Aggiornamento del browser consigliato
Il nostro sito Web ha rilevato che stai utilizzando un browser obsoleto che ti impedirà di accedere ad alcune funzionalità.
Utilizzare i collegamenti seguenti per aggiornare il browser esistente.